Liceo Lanza - FOGGIA 08:59:53
 






   
UFFICIO DI PRESIDENZA
AREA SEGRETERIA / A.T.A.
AREA DOCENTI
PIANO OFFERTA FORMATIVA
INCONTRI ED EVENTI
AREA ALUNNI
OO.CC.
GALLERIA FOTOGRAFICA
 

ARCHIVIO STORICO
   
www.lanza-perugini.gov.it


VETRINA DELLE ECCELLENZE E DELLE BUONE PRATICHE
   
10 Campioni nazionali del Liceo classico 'Lanza' alla XXVI Olimpiade Gioiamathesis 2016


ROBERTO COSTANTINI OSPITE DEGLI INCONTRI EXTRAVAGANTI
Pagina stampabile Spedisci questo articolo ad un amico

COMUNICATO STAMPA
                                       
Oggetto:‘Incontri Extravaganti’:
Roberto Costantini, Il male non dimentica, Marsilio 2014
Mercoledì 19 novembre 2014 , h. 11.30
Aula Magna ‘L. Scillitani’ Liceo classico ‘V. Lanza’ di  Foggia

«Come la trilogia Millennium, il trittico costantiniano riesce a essere insieme romanzo d’azione e processo a una nazione. C’è qualcosa di feroce nella sua bravura»
Antonio D’Orrico, Corriere della Sera

Roberto Costantini è un caso editoriale da oltre 200.000 copie vendute, in traduzione in 12 paesi con i primi due romanzi che compongono la Trilogia del male Tu sei il male e Alle radici del male: una macchina narrativa perfetta paragonata dalla critica al celebre Millennium dello svedese  Stieg Larsson.
Tre romanzi, impegnativi e dall'ampio respiro, caratterizzati tutti da un denominatore comune: il male.
Il trittico della Trilogia del male , iniziato nel 2011 con Tu sei il male, e seguito da Alle radici del male, si conclude ora con un'ultima puntata che suona come un ammonimento: Il male non dimentica.
Protagonista anche di quest’ ultimo romanzo ,‘Il male non dimentica’, il commissario Balistreri, un personaggio ruvido, disincantato, a volte decisamente antipatico e ‘sopra ‘ o ‘sotto’ le righe, con i suoi eccessi e le sue crisi esistenziali.Sempre più di  frequente la narrativa di genere (in particolar modo il noir) è per gli scrittori il pretesto per indagare i misteri, uno strumento per fotografare la parte oscura e malata di un paese.
E’ il commissario ribelle Michele Balistreri, scomodo e struggente, a mettere in evidenza le violenze, il marcio, gli scandali economici e i delitti irrisolti di mezzo secolo italiano (dagli anni ’60 ai giorni nostri) perché, come scrive l'autore:
                         «La verità richiede tempo. Spesso un'esistenza intera».
Cinquant'anni di storia della nostra nazione, perché se si vogliono cambiare le cose bisogna conoscere le radici.

Costantini chiude il cerchio con un romanzo  che esplora senza falsi pudori , i conflitti che hanno attraversato la nostra società e invita a riflettere su quanto sia labile il confine che separa il bene dal male e i colpevoli dagli innocenti.

La trama
Libia, 31 agosto 1969. La madre di Mike, Italia Balistreri, precipita da una scogliera, e quella notte Muammar Gheddafi rovescia la monarchia prendendo il potere. Suicidio o delitto? Per oltre quarant’anni la risposta a quella domanda rimarrà nascosta al centro di una rete inestricabile di menzogne, tradimenti e lotte per il potere.
Roma, estate 2011. Mentre la Primavera araba scuote il Medio Oriente e la Libia precipita nella guerra civile, il feroce omicidio della giovane Melania Druc e di sua figlia fa rincontrare Michele Balistreri, ora commissario capo della Omicidi, e la giornalista Linda Nardi, cinque anni dopo la conclusione della caccia all’Uomo Invisibile. Ma l’indagine, che Linda vuole e Michele no, finirà per travolgere la parvenza di serenità conquistata da un uomo stanco di vivere, costringendolo ad affrontare un passato mai veramente sepolto. E questa finale discesa agli inferi, che lo riporterà in una Tripoli devastata dalle bombe della Nato, sarà per Balistreri l’ultima occasione per guardare finalmente negli occhi il ragazzo che era stato e una verità che ha inseguito e sfuggito per tutta la vita.


L’AUTORE
 
Roberto Costantini (Tripoli, 1952), ingegnere, consulente aziendale, oggi dirigente della Luiss Guido Carli di Roma dove insegna anche al Master in Business Administration. Il male non dimentica è il terzo volume della Trilogia del Male con protagonista il commissario Michele Balistreri, dopo Tu sei il male (migliore opera prima al Premio Scerbanenco, Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco, Premio Camaiore di Letteratura Gialla) e Alle radici del male, best-seller in Italia e già pubblicati negli USA e nei maggiori paesi europei. ‘Il male non dimentica’ è già un successo editoriale con 35.000 copie vendute
.


Gli ‘Incontri Extravaganti’, organizzati  dal Liceo ‘Lanza’ ,  con il patrocinio  del Comune di Foggia ,   dell’Università degli Studi di Foggia,    della Fondazione Banca del Monte e con la collaborazione della Libreria Ubik (19 novembre 2014 h.11.30 Liceo Classico ‘Lanza’- h. 19.00 Libreria Ubik ), saranno aperti dall’intervento di saluto dell’Assessore alla Cultura del Comune di Foggia Dott.ssa Anna Paola Giuliani, del Prorettore Unifg Prof. Giovanni Cipriani, del Vicepresidente della Fondazione Banca del Monte Dott. Filippo Santigliano e  del Dirigente Scolastico, Prof. Giuseppe Trecca  .
Animatrice dell’incontro la Prof.ssa Mariolina Cicerale.

           P.S. : gli ‘Incontri extravaganti’ non sono dedicati solo ai lettori,

                        ma a quanti sono  appassionati di vita 

                      (’Per saper leggere bisogna saper vivere’ – Guy Debord )

                             L’iniziativa è una proposta culturale per la città.

                      Cordiali saluti 

                     Mariolina Cicerale
                      
                    (Responsabile Iniziative culturali del Liceo classico Lanza)


� File allegati
nome: Manifesto Costantini
@
Elenco dei commenti

Non ci sono commenti.
Tutti i diritti sono riservati a Liceo Classico Statale VINCENZO LANZA.